Serie A 2017 - 2018 Clicca sulla tua squadra e acquista i biglietti

INTER, THOHIR VALUTA TUTTI E POI DECIDE CHI RESTA

Il tycoon indonesiano tornerà in Italia il 28 Novembre. Bloccati tutti i rinnovi. Novità in vista per i nerazzurri.

INTER, THOHIR VALUTA TUTTI E POI DECIDE CHI RESTA

 

Il piano di Erick Thohir, nuovo presidente dell’Inter, è quello di sistemare le varie aree della società prima del su ritorno in Indonesia, per questo il tycoon indonesiano ha incontrato oggi l’area finanza e comunicazione. Avrebbe dovuto parlare anche con i giocatori, ma deve fare rientro in patria, quindi per conto suo lo farà Massimo Moratti.

Il magnate delle telecomunicazioni ha ben in mente cosa fare in questa prima fase, sia sotto il profilo dirigenziale e sotto l’aspetto tecnico. Per quanto riguarda il primo, Thohir vuole risanare i conti nei prossimi tre mesi, ed allo stesso tempo valutare l’operato dei collaboratori presenti ora nello staff dirigenziale nerazzurro: Marco Branca e Piero Ausilio, ma non solo loro, sono avvisati. Sul fronte tecnico, contrattuale più che altro, tutti i rinnovi sono stati stoppati. In ballo ci sono i discorsi legati agli ultimi cinque giocatori reduci dal Triplete, come Zanetti, Cambiasso, Samuel, Milito e Chivu. Se per gli ultimi tre sembra sancirsi l’addio, per i primi due il discorso è diverso: Zanetti deciderà cosa fare, se giocare ancora o fermarsi, ma nel caso di stop potrebbe rappresentare quella figura di rappresentanza che nel club dell’altra sponda del Naviglio è ricoperta, al momento, da Adriano Galliani. Per Cambiasso, invece, il discorso è tutto da valutare: con Moratti presidente, El Cuchu ha sempre detto che sarebbero serviti appena 30 secondi per il rinnovo, ora no si sa. Oltre a questi giocatori ce ne sarebbero anche altri, come Palacio, Ranocchia, Campagnaro, Handanovic, Guarin, Juan Jesus, Nagatomo e Alvarez. Problemi sicuramente non ce ne saranno per Palacio ed Handonovic: l’argentino vuole prolungare il contratto e probabilmente finirà la carriera in nerazzurro, mentre il portieresloveno ha il contratto in scadenza nel 2016, anno della Finale di Champions League a Milano, quindi è difficile che Thohir se ne privi. Ranocchia sembra essere la situazione più in bilico: per lui si è paventato uno scambio con Paolo Cannavaro del Napoli, quindi il suo rinnovo è stato stoppato. Stesso discorso riguarda Guarin e tutti gli altri.

Il presidente nerazzurro ha rilasciato diverse interviste in questi giorni, l’abbiamo visto in diverse trasmissioni televisive, sempre li pronto a spiegare i suoi progetti per l’Inter, ed a spiegare che qui si stratta di un affare di cuore, con il quale vuole vincere e fare spettacolo, indicando come modello la Bundesliga. In una di queste interviste, alla Gazzetta dello Sport, Thohir ha anche detto che tornerà il 28 novembre per capire se il suo management sta lavorando come vuole lui. Inoltre, sempre alla rosea, ha parlato di San Siro come di uno stadio vecchio dove mancano tante cose, e di Mazzarri di un allenatore che diventerà uno dei Top Coach del mondo. Il magnate indonesiano ha incontrato anche il presidente della regione Lombardia, Roberto Maroni, per parlare della costruzione del nuovo stadio dell’Inter, nell’area Expo di Rho, alle porte di Milano: stessa zona che interessa anche al Milan. Infine, alcune indiscrezioni, affermano che la Famiglia Moratti stia spingendo per Leonardo come nuovo Direttore Generale, mentre Thohir vorrebbe puntare su Tare della Lazio o Sabatini della Roma.

Con la nuova proprietà, diversi giocatori vengono accostati all’Inter, quindi cerchiamo di capire quali siano realmente possibile e quali no. Andrea Ranocchia è stato avvicinato al Napoli, come detto prima, in uno scambio con Paolo Cannavaro, ma il difensore toscano piace anche alla Juve, che sul piatto della bilancia mette Mirko Vucinic: per il momento è solo un’ipotesi, ma velatamente fattibile. A gennaio potrebbe arrivare anche Ansaldi dello Zenit San Pietroburgo. Altro nome è quello di Jucilei da Silva, centrocampista brasiliano classe 1988 dell’Anzhi. Al momento il giocatore guadagna 2,5 milioni di euro ed il suo contratto scade a dicembre 2014: non sembra un affare che possa andare in porto.

L’attacco è il reparto che richiede un intervento subito, già dal mercato di gennaio, per questo Ausilio ha visionato più volte l’attaccante greco Mitroglu ed anche una vecchia conoscenza del nostro calcio come Daniel Pablo Osvaldo. Per entrambi la concorrenza non manca, ma si cercherà di fare uno sforzo. L’ex giallorosso sta avendo qualche difficoltà con la Premier League, ed ha richieste anche dalla Spagna, Valencia ed Atletico Madrid. Mitroglu, invece, ha estimatori proprio in Inghilterra: su tutti Arsenal  e Liverpool.

Movimenti ci saranno anche in uscita, infatti sulla lista di Walter Mazzrri sono segnati i nomi di Alvaro Pereira, Mcdonald Mariga e Zdravko Kuzmanovic.

 

Pubblicato il 20 Novembre 2013 da Massimiliano di Cesare

Commenti a questa pagina

La nuova stagione si avvicina ed il grande calcio promette forti emozioni!

La Serie A, la Champions League, l'Europa League e la Coppa Italia: queste sono le competizioni che terrano i tifosi italiani col fiato sospeso!

Su 2Biglietti.com trovi i biglietti delle partite interne ed esterne di Serie A, Champions League, Europa League e Coppa Italia.

Il sito consulta ogni 15 minuti le offerte per i biglietti delle partite di campionato e di coppa presenti on-line, e ti consente di confrontare i prezzi fatti dai vari operatori del settore. Inoltre il sito pubblica i link per l'acquisto dei biglietti sui siti sicuri.

Per maggior informazioni sui contenuti, le notizie e le offerte per i biglietti presenti su 2biglietti.com potete consultare il nostro Disclaimer

biglietti calcio
biglietti campionato
biglietti serie a

 

Mappa del sito