Serie A 2017 - 2018 Clicca sulla tua squadra e acquista i biglietti

NAPOLI, E’ CRISI…O NO?

Le sfide contro Roma e Milan daranno una risposta. Jorginho escluso dalla lista UEFA

NAPOLI, E’ CRISI…O NO?

La sconfitta di Bergamo, contro l’Atalanta, ha lasciato strascichi polemici in casa Napoli: stampa e tifosi se la sono presi con il tecnico spagnolo, Rafa Benitez, reo di aver lasciato in panchina, almeno inizialmente, Gonzalo Higuain e Marek Hamsik, cosi come l’ultimo arrivato Jorginho, al centro di un’altra questione di cui parleremo più avanti. Mal digerita dai tifosi anche la cessione del capitano azzurro, ormai ex, Paolo Cannavaro, approdato al Sassuolo, che però ha voluto salutare i suoi ex compagni di squadra con una cena che si terrà stasera.

Dicevamo del malcontento dei tifosi, ed anche della stampa, per la prestazione del Napoli contro l’Atalanta di Stefano Colantuono: in realtà, tutto ciò, è qualcosa che nasce da più lontano, e che ha avuto il suo punto più basso proprio contro la Dea ieri pomeriggio. La squadra ha ottenuto, nelle ultime tre partite, appena 2 punti, frutto del pareggio contro Bologna e Chievo e della sconfitta contro i nerazzurri: un po’ poco per chi vuole ambire a ben altri traguardi. La causa di tutto ciò va ricercata nel calo atletico della squadra, che pure ci può stare, ma non gli errori difensivi di cui l’Atalanta ha usufruito. I denigratori di Benitez accusano il tecnico iberico anche di aver effettuato scelte sbagliate: perché far giocare Inler, in evidente difficoltà, e non schierare Jorginho, acquistato anche per far rifiatare lo svizzero? In più, Benitez ha provato ha fare un timido turnover, inserendo Zapata, salvo pi tornare sui suoi passi dopo i primi 45 minuti ed inserire El Pipita Higuain. Le responsabilità, però, non sono solo del tecnico, ma anche della società, incapace in questo mercato invernale, di portare alla corte di Don Rafè, un sostituto all’altezza del’ex Real Madrid, ed anche un centrocampista di esperienza, diverso dalla caratteristiche di Jorginho. Ora ci saranno due partite che potranno dire chi è il Napoli: la Roma in Coppa Italia mercoledì, ed il Milan in casa. In queste due sfide si capirà se il Napoli è in crisi, oppure se si è trattato solo di una bruta sbandata. Il terzo posto non è stato perso solo perché le inseguitrici hanno fallito i loro rispettivi impegni.

Non si fermano qui le critiche piovute addosso a Benitez nel post match di Bergamo: fa discutere, infatti, l’esclusione dalla lista UEFA di Jorginho, mentre sono presenti gli altri nuovi acquisti, Henrique, Reveillere e Ghoulam. Il tecnico iberico ha giustificato ciò, affermando che le assenza di Armero, Maggio e Zuniga lo hanno costretto ad inserire più giocatori che potessero ricoprirgli quel ruolo, accusando chi lo ha criticato di non sapere regole. Ha poi aggiunto, il tecnico partenopeo, che nella lista erano possibili solo tre cambi ed il regolamento prevede che 17 giocatori possono essere inseriti senza limitazioni, mentre 4 devono essere cresciuti nel vivaio ed altri 4 cresciuti in Italia. Insomma, Benitez difende la bontà delle sue scelte. Da par suo, il giocatore ex Hellas Verona, tramite il suo procuratore, afferma di aver capito le decisioni del tecnico ed aggiunge che lui è venuto a Napoli per imparare. In definitiva, ecco la lista dei 24 giocatori del Napoli: Rafael, Pepe Reina, Roberto Colombo; Raul Albiol, Miguel Angel Britos, Faouzi Ghoulam, Federico Fernandez, Henrique, Christian Maggio, Anthony Reveillere, Bruno Uvini, Camilo Zuniga; Valon Behrami, Blerim Dzemaili, Gokhan Inler, Luca Palmiero ('96), Antonio Romano ('96); Josè Maria Callejon, Dries Mertens, Marek Hamsik, Gonzalo Higuain, Lorenzo Insigne, Goran Pandev, Duvan Zapata.

Infine, non solo nubi in casa Napoli, ma anche uno spiraglio di solo: infatti, Benitez può riabbracciare Valon Behrami, che ha svolto l’intera sessione di allenamento con i compagni.

Pubblicato il 03 Febbraio 2014 da Massimiliano di Cesare

Commenti a questa pagina

La nuova stagione si avvicina ed il grande calcio promette forti emozioni!

La Serie A, la Champions League, l'Europa League e la Coppa Italia: queste sono le competizioni che terrano i tifosi italiani col fiato sospeso!

Su 2Biglietti.com trovi i biglietti delle partite interne ed esterne di Serie A, Champions League, Europa League e Coppa Italia.

Il sito consulta ogni 15 minuti le offerte per i biglietti delle partite di campionato e di coppa presenti on-line, e ti consente di confrontare i prezzi fatti dai vari operatori del settore. Inoltre il sito pubblica i link per l'acquisto dei biglietti sui siti sicuri.

Per maggior informazioni sui contenuti, le notizie e le offerte per i biglietti presenti su 2biglietti.com potete consultare il nostro Disclaimer

biglietti calcio
biglietti campionato
biglietti serie a

 

Mappa del sito