Serie A 2017 - 2018 Clicca sulla tua squadra e acquista i biglietti

Perché pagano sempre gli allenatori?

Cosmi, Ferrara, Pioli, Stroppa all’ultima spiaggia?

Perché pagano sempre gli allenatori?

Il calcio è questo: vinci sei un eroe, perdi sei da cambiare. La Serie A, a dispetto di altri campionati vive di queste cose: ogni domenica gli allenatori sono a rischio, all’ultima spiaggia o altro. Finora hanno pagato De Canio al Genoa, Di Carlo a Chievo, Ficcadenti a Cagliari e Sannino a Palermo, sostituiti rispettivamente da Del Neri, Corini, il duo Pulga – Diego Lopes, e Gasperini. Di questi, quelli che stanno facendo meglio sono sicuramente il duo Pulga – Diego Lopes al Cagliari e Corini al Chievo, gli altri due faticano a trovare il bandolo della matassa.

Ora ci sono altri allenatori a rischio. Iniziamo da Serse Cosmi: nonostante i sei punti di penalizzazione del suo Siena, la squadra ha avuto un buon inizio di stagione, realizzando 8 punti nelle prime cinque giornate di campionato, tra cui la vittoria con l’Inter e l’ottima prestazione con la Juve, seppur perdente. Poi ha subito un vistoso calo che l’hanno portato a realizzare un solo punto nelle ultime cinque gare. Il Presidente Mezzaroma gli ha confermato la fiducia, ma domenica, contro il Genoa potrebbe giocarsi il proprio futuro.

Anche Pioli è in bilico: quattro sconfitte consecutive sono tante ed i soli 7 punti realizzati, che lo relegano al penultimo posto in classifica è un magro bottino. Anche lui è a rischio. C’è poi la Samp di Ferrara che, dopo un brillante avvio, è incappata in 5 sconfitte consecutive: nonostante la fiducia illimitata del DG Sagramola, molti addetti ai lavori lo danno in bilico. Vedremo, intanto Iachini si è candidato.

Sull’ex tecnico della Samp ci sarebbe il Pescara del presidente Sebastiani, che sarebbe interessato anche a Pasquale Marino. Il club abruzzese ha 8 punti in classifica ed è in piena lotta per la salvezza. Certamente i punti non sono tanti, ma c’è da tenere presente che il Pescara ha rinnovato molto il parco giocatori e c’è da considerare anche la loro giovane età.

Possiamo chiudere facendo una riflessione: è vero che il calcio vive di risultati, ma a volte bisogna avere un po’ più di pazienza prima di mandare a casa un allenatore. Un filotto negativo non può essere solo colpa del mister perché in fondo sono i giocatori che scendono in campo, sono loro che devono profondere il massimo sforzo, ed essere professionali, per far ottenere risultati alla squadra. Se una squadra va male la colpa è di società, allenatore e giocatori: la prima ha il compito ed il dovere, nei limiti delle proprie potenzialità ovviamente, di allestire una squadra più competitiva possibile; l’allenatore ha il compito di scegliere i migliori giocatori da mandare in campo, mentre la squadra deve impegnarsi al massimo per ottenere risultati. Perché deve pagare sempre l’allenatore?

Pubblicato il 02 Novembre 2012 da Massimiliano di Cesare

Commenti a questa pagina

La nuova stagione si avvicina ed il grande calcio promette forti emozioni!

La Serie A, la Champions League, l'Europa League e la Coppa Italia: queste sono le competizioni che terrano i tifosi italiani col fiato sospeso!

Su 2Biglietti.com trovi i biglietti delle partite interne ed esterne di Serie A, Champions League, Europa League e Coppa Italia.

Il sito consulta ogni 15 minuti le offerte per i biglietti delle partite di campionato e di coppa presenti on-line, e ti consente di confrontare i prezzi fatti dai vari operatori del settore. Inoltre il sito pubblica i link per l'acquisto dei biglietti sui siti sicuri.

Per maggior informazioni sui contenuti, le notizie e le offerte per i biglietti presenti su 2biglietti.com potete consultare il nostro Disclaimer

biglietti calcio
biglietti campionato
biglietti serie a

 

Mappa del sito