Serie A 2017 - 2018 Clicca sulla tua squadra e acquista i biglietti

UFFICIALE: CAGLIARI – MILAN SI GIOCHERA’ A TORINO

Alla fine la spuntano sempre gli altri.

UFFICIALE: CAGLIARI – MILAN SI GIOCHERA’ A TORINO

Si conclude nel peggiore dei modi la vicenda su dove disputare Cagliari – Milan. L’Is Arenas non vedrà il Milan sul suo terreno di gioco, ma il Cagliari, ed i suoi tifosi, sono costretti ad “emigrare” per l’ennesima volta, dopo quello di Parma contro la Juventus.

La decisione ufficiale e definitiva è stata comunicata dalla Lega Calcio dopo che la stessa aveva avuto un colloquio con Osservatorio e Prefettura che difatto ha negato l’uso dell’Is Arenas. Bisogna però valutare a chi dare la “colpa” di questo trasloco: l’Osservatorio aveva dato l’ok per la disputa della gara a Quartu Sant’Elena purché ci fosse stato un maggior impegno di forze dell’ordine. Di diverso parere è stato invece il Prefetto, il quale ha negato il permesso in virtù dell’arrivo dei numerosi tifosi rossoneri che avrebbero reso difficile la gestione dell’orine pubblico. Da parte sua, il Milan, si era detto disponibile ad aspettare fino a sabato mattina pur di disputare la gara allIs Arenas. Il Cagliari, soprattutto il presidente Cellino, aveva detto chiaramente che o si giocava all’Is Arenas oppure non si sarebbe giocato: alcune indiscrezioni dicono che la squadra non si presenterà a Torino, nonostante la minaccia del 3-0 a tavolino. In extremis si era tentato anche di far giocare la gara con i soli abbonati, ma la Prefettura di Cagliari ha respinto anche questa ipotesi.

Intanto sul web imperversa la polemica dei tifosi cagliaritani, stufi di emigrare sempre pur di vedere una partita della loro squadra del cuore. Minacce sono arrivate al sindaco di Quartu Sant’Elena, Mauro Contini, reo secondo i tifosi, di non aver firmato l’autorizzazione per lo svolgimento della gara. Ciò che si chiedono i tifosi è per quale motivo lo stadio è agibile a domeniche alterne e perché le gare con Juventus e Milan non possono essere giocate all’Is Arenas mentre quelle con Napoli, Genoa e Palermo si. Una domanda a cui solo il sindaco di Quartu può dare una risposta sinceramente. In realtà, il sindaco Contini aveva lanciato un appello affinché si giocasse a Quartu, ma non è stato accolto.

Anche il presidente Silvio Berlusconi si rammarica per questa decisione, chiedendo perché il Napoli abbia potuto giocare all’Is Arenas ed il Milan no, aggiungendo che i tifosi delle due squadre non sono mai venute a contatto avendo un rapporto ideale.

Decisamente un campionato falsato. Mettiamo caso che il Cagliari non si presenti davvero a Torino e che il Milan ottenga i tre punti a tavolino: sarebbero tre punti “regalati” per la lotta Champions League, cosi come sono regalati i tre punti presi dalla Roma.

Il vero unico problema è che il calcio non cambierà mai perché ci sono sempre i “soliti vecchi” a gestire questo sport. Un peccato davvero.

 

Pubblicato il 08 Febbraio 2013 da Massimiliano di Cesare

Commenti a questa pagina

La nuova stagione si avvicina ed il grande calcio promette forti emozioni!

La Serie A, la Champions League, l'Europa League e la Coppa Italia: queste sono le competizioni che terrano i tifosi italiani col fiato sospeso!

Su 2Biglietti.com trovi i biglietti delle partite interne ed esterne di Serie A, Champions League, Europa League e Coppa Italia.

Il sito consulta ogni 15 minuti le offerte per i biglietti delle partite di campionato e di coppa presenti on-line, e ti consente di confrontare i prezzi fatti dai vari operatori del settore. Inoltre il sito pubblica i link per l'acquisto dei biglietti sui siti sicuri.

Per maggior informazioni sui contenuti, le notizie e le offerte per i biglietti presenti su 2biglietti.com potete consultare il nostro Disclaimer

biglietti calcio
biglietti campionato
biglietti serie a

 

Mappa del sito